Ecologia & Burocrazia

 

Ringhiera

Questa storia comincia alla fine di luglio 2014, quando Sander decide di venire in Italia con la figlia Jaylin a bordo di una Tesla. L’auto è importante, Tesla è 100% elettrica, bellissima, veloce come il vento: le bastano meno di 4 secondi per arrivare ai 100 all’ora. In Olanda, dove Sander vive, caricare le batterie non è un problema, ovunque ci sono le centraline Supercharger, sono gratis e molto efficienti: in mezz’ora si fa il pieno. Sander è un tipo preciso: prende informazioni, qui da noi niente Supercharger, bisogna arrangiarsi con le colonnine Enel, sono più lente, ma fa lo stesso, basta solo avere la tessera. La tessera si può fare nel Punto Enel, il più vicino in cui registrarsi è a Chiavari. Infatti è lì che va  con Daniel, un amico che parla italiano. Ma per la tessera bisogna avere il codice fiscale. Quindi niente da fare. Non c’è problema pensano,  si fa in un attimo all’agenzia delle entrate di Chiavari. Non vede quanta gente?, dice la signorina allo sportello, “Conviene che torniate nel pomeriggio. Apriamo alle 14.Alle 15 Sander e Daniel sono lì. Stiamo chiudendo, il nostro orario è dalle 14 alle 15. Come, aprite alle 14 e chiudete alle 15?” – “Proprio così. Il giorno dopo provano a Genova in Carignano e in 10 minuti è tutto fatto. Finalmente.

Continua la lettura

Lascia un commento

Archiviato in Burocrazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...