Esercizio di Metodologia della ricerca # 2

Caution by shotleyshort

La scuola deve insegnare non solo a leggere le statistiche, ma anche a essere diffidenti e a valutare la serietà delle fonti da cui provengono e i metadati (come sono state ricavate).
I numeri sono rassicuranti, specie se hanno la virgola e un grafico che li rappresenti. Talvolta accade che non siano i dati a indirizzare la ragione, ma la ragione a servirsi dei dati per avvalorare le proprie ipotesi. Oggi, a esempio, è invalso un uso emotivo della statistica in cui le cifre servono per dare voce alle nostre paure. Il gioco funziona così: l’opinione pubblica percepisce un fenomeno, gli istituti di rilevazione sfornano statistiche che confermano queste impressioni e i media le pubblicano. E’ piacevole sentire confermate le proprie opinioni, si seguono più volentieri le trasmissioni televisive dove psicologi e sociologi ci dicono che avevamo ragione.
Leggete i due interventi che seguono e poi fate un giro in edicola e in rete, individuate le statistiche emotive del periodo attuale e rispondete alle seguenti domande?
– Chi ha prodotto la statistica?
– Per conto di quale committente?
– Come ha ricavato i dati?
– C’è un confronto con gli anni precedenti?
Se non trovate risposte, vi conviene leggerle con cautela.

Difendersi dalla statistica spettacolo dal Enrico Giovannini, “Corriere della sera”

Come distinguere tra suicidi di imprenditori e statistica emotiva ”Il Foglio Quotidiano”

In un articolo pubblicato sul settimanale “Domenica”, allegato al Sole 24 ore del 20 gennaio 2013, il fisico Carlo Rovelli spiega l’importanza della statistica, invocando l’insegnamento di questa materia nelle scuole italiane.  

9 commenti

Archiviato in Esercizio, Materiali, Metodologia della ricerca, Sociologia

9 risposte a “Esercizio di Metodologia della ricerca # 2

  1. eleonora

    Consiglio sull’argomento un libro molto interessante “Mentire con le statistiche” di Huff Darrel

    • Schoolstorming

      Grazie del tuo contributo Eleonora, potrei suggerirlo come lettura agli studenti per favorire un po’ di sano scetticismo nei confronti di numeri, grafici e tabelle.

      “Molte statistiche sono palesemente false. Riescono a passare solo perché la magia dei numeri provoca una sospensione del buon senso.”
      Huff Darrel

  2. Pingback: MATERIALI – SCIENZE SOCIALI CLASSE II A 2014-2015 LICEO SCIENZE UMANE | Schoolstorming's Blog

  3. Pingback: MATERIALI – SCIENZE SOCIALI CLASSE IVE 2014-2015 LICEO DELLE SCIENZE UMANE LES | Schoolstorming's Blog

  4. Pingback: Materiali – Scienze Umane IV E 2015-2016 LICEO SCIENZE UMANE LES | Schoolstorming's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...