La classe non è acqua…è “solo” classe

1/4 unconditional love by manchai

Anno scolastico 2010-2011: si chiude un ciclo. La classe VA del Liceo “Pertini”, che ha dato vita e ispirazione a questo blog ed è stata artefice di mille momenti di gloria e di rabbia, di gioie e dolori (come ogni classe che si rispetti), prepara le valigie e parte per il viaggio più complicato e affascinante: la vita di adulti. Sono ragazzi preparati, in gamba, lo hanno dimostrato all’esame e durante gli anni di scuola (di cui io sono stata purtroppo solo una breve pausa, perché li ho potuti accompagnare solo in terza e in quarta e, da lontano, in quinta). Sono una di quelle classi che lasciano un segno, che colpiscono al cuore: impossibile uscirne indenni, impossibile dimenticare. Nessuna classe può cadere nell’oblio, questo è ovvio, nessun ragazzo potrà mai farlo, ma certe classi ti entrano dentro con la potenza di un uragano. Questa è una di quelle classi. E’ stato il gruppo con il quale abbiamo fatto gite meravigliose (io solo una,  purtroppo), diviso esperienze indimenticabili durante gli stage e i progetti, con questi ragazzi abbiamo vissuto davvero, abbiamo riso e abbiamo pianto. In poche parole, siamo stati davvero “insieme”. Ora è giunto il momento (triste ma importante) dell’addio… ma speriamo che sia solo un arrivederci. Vi ringrazio, ragazzi, anche per non avermi dimenticata e aver continuato a condividere con me i momenti importanti, ringrazio anche i colleghi che mi hanno sempre dimostrato affetto e simpatia. In particolare uno, il prof.  Tortello (il padre e l’animatore inesauribile di questo nostro blog che mi auguro continui a vivere), con cui ho potuto percorrere un cammino così speciale.

Grazie a tutti, ora affrontate la vita a testa alta e con la follia dei giusti, come voi sapete fare e avete dimostrato in diverse occasioni.

Un abbraccio enorme dalla vostra (ex-)  prof. L. B.

3 commenti

Archiviato in Senza categoria

3 risposte a “La classe non è acqua…è “solo” classe

  1. Schoolstorming

    “La vita, amico, è l’arte dell’incontro” Vinicius de Moraes

    Nell’ultima lezione avrei voluto dirvi tre cose:
    1) Augurare a tutti voi che il destino vi mandi buone carte, che la fortuna sia al vostro fianco nelle cose che farete da qui in avanti.
    2) Invitarvi a vivere con leggerezza: si può essere seri senza intristirsi o indossare maschere arcigne,
    3) Confessarvi che vi abbiamo mentito in tutti questi anni: la vita non è così seria come vi abbiamo raccontato. So have fun guys
    Grazie a tutti e uno speciale alla prof. Loretta

  2. Schoolstorming

    Non mi era mai capitato di incontrare una classe così recidiva. E passi per le pizzate di quinta, ma organanizzarne una addirittura l’anno seguente che segna la liberazione da orari, verifiche, giustificazioni… siete un interessante caso da studiare. Io cmq prendo una margherita e una media chiara. :-).

  3. Schoolstorming

    Già, collega (ex ma non troppo…), una classe così si trova proprio di rado! Del resto, caro prof…non siamo stati noi quelli che hanno lottato per abbattere i confini? Per superare il tempo e lo spazio scolastico? Che ci abbiano presi sul serio? 😀 …Margherita? Chiara? E io mi prendo una diavola! E ovviamente una stout… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...