La ricetta dello Stage (per insegnanti)

Prendete un gruppo di adolescenti dai 16 ai 18 anni, trattateli da adulti quali sono, liberateli dalla gabbia che chiamano banco, affidate loro delle responsabilità, indicate un obiettivo chiaro da raggiungere. Ora mettetevi comodi e lasciateli lavorare. Non abbiate paura del disordine, fa parte del gioco e serve per trovare la sincronizzazione. A un certo punto vi sembrerà che nulla vada per il verso giusto, non drammatizzate e soprattutto non sottovalutate le capacità degli studenti. La cosa più difficile che vi si chiede di fare è scendere dalla cattedra e  sentirvi “dispensabili”. Servite caldo nel mese di febbraio. Don’t worry, be happy. Enjoy it.

Controindicazioni: finito lo stage i banchi sembrano molto più piccoli.

1 Commento

Archiviato in Educazione, stage-formativo

Una risposta a “La ricetta dello Stage (per insegnanti)

  1. Schoolstorming

    …Anche le cattedre sembrano molto più piccole collega…Bellissimo post!
    Lo.Be.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...