Wiki: LA SCUOLA DIGA (16)

Perché tanto interesse per Wikipedia? Che cosa ci spinge a studiare un fenomeno che non compare tra i contenuti ministeriali? Non ci sono cose più utili da fare? Leggere un buon libro per esempio, o approfondire una parte del programma che potrebbe essere domanda d’esame? E poi che cosa c’è mai da capire?  Non è sufficiente mettere in guardia gli allievi sul fatto che in Wikipedia possono esserci errori? A dirla tutta, i ragazzi passano già tante ore davanti agli schermi, ci manca che ci si metta pure la scuola. La classe dovrebbe essere un’isola. Di più: tutto attorno agli edifici scolastici si alzi una schermatura per impedire l’accesso a internet, si sa che negli Iphone che i furbacchioni hanno sotto i banchi, durante le verifiche in classe, c’è un gran via vai di versioni di latino e di soluzioni di compiti di matematica. Sono obiezioni interessanti che si reggono sull’immagine della Scuola Diga. Una scuola cioè che si oppone ai fenomeni della contemporaneità e sigilla le finestre sul mondo. Chi vuole la Scuola Diga crede che l’Istituzione debba tenere viva la cultura dei classici e distogliere lo sguardo dal presente per raccogliersi nello studio del passato. L’accento in questo caso è posto sui contenuti.

Lascia un commento

Archiviato in Educazione, Fonti, New Media, stage-formativo, Web 2.0, Wikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...