We love theatre

Da quel momento in avanti diventiamo degli habitué delle uscite serali. Inizia l’anno scolastico 2008/2009 e continua la nostra frequentazione di cinema e di teatri. Riflettiamo sulla “qualità della fruizione”, è un’espressione altisonante che in parole povere significa che non è solo importante ciò che si vede, ma anche come lo si vede. D’accordo i film si possono “scaricare” da internet, ma una pellicola vista su grande schermo, seduti comodamente nella sala buia di un cinema, è un’altra cosa. Shakespeare è affascinate letto sulle pagine dei libri, ma messo in scena da una compagnia di bravi attori è pura magia. E’ come dire: lo champagne è buono anche in un bicchiere di carta, ma gustato in una coppa di cristallo è assai meglio.

1 Commento

Archiviato in Teatro

Una risposta a “We love theatre

  1. Pietro Marenco

    Molto belle le metafore e si può dire che avete colto nel segno..Da alunno della III A dico che con queste esperienze ho imparato a trovare ciò che c’è di bello nel teatro e non a vedere solo il lato noioso e “faticoso”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...